ANTEAS | Associazione Nazionale Terza Età  Attiva per la solidarietà

A+ A A-
29-01-2013

Le linee guida regionali per l’Amministratore di Sostegno.

 

Richiamando l'articolo pubblicato sul sito della Regione Lombardia, ecco gli elementi chiave delle linee guida:

Finalità che hanno portato all'adozione:

  • Il Consolidamento della rete che si realizza attraverso il concorso dei diversi soggetti del welfare locale privilegiando, a carico del servizio pubblico, le funzioni di indirizzo, regia e controllo generale del sistema e prevedendo forme di collaborazione con i soggetti del Terzo Settore, tese a sviluppare conoscenze, competenze, azioni di supporto che consentano di coinvolgere volontari adeguatamente preparati a svolgere le variegate funzioni che contribuiscono a rendere sempre più efficace tale sistema.
  • L'incremento del ricorso alle dimensioni familiare e volontaria dell'Amministratore di sostegno volto a favorire, con sempre maggior frequenza, l'abbinamento tra un soggetto con difficoltà e la sua risorsa familiare ovvero volontaria più adeguata, contenendo i ricorsi agli incarichi istituzionali, meno adatti alle azioni di prossimità e sostegno peculiari alla funzione di Amministratore di sostegno.

Gli elementi caratterizzanti le Linee di indirizzo sono:

  • azioni/attività: i diversi segmenti che identificano il processo complessivo per una messa a sistema della protezione giuridica ed il mantenimento nel tempo
  • soggetti che svolgono tali azioni/attività: gli attori della rete, ossia le Asl, i Comuni singoli o aggregati,gli Uffici di Piano (UdP), le Aziende Ospedaliere, i Tribunali, le organizzazioni del Terzo Settore, i Patronati
  • obiettivi: ciò che viene perseguito attraverso l'azione
  • destinatari: le persone, le famiglie, gli operatori o i servizi che entrano in gioco nella richiesta/identificazione/definizione dell'Amministratore di Sostegno
  • luoghi di svolgimento: gli Uffici di Protezione Giuridica ovvero i Centri psico-sociali (Cps) oppure gli sportelli
  • descrizione delle Azioni/Attività: il dettaglio della singola azione/attività con la declinazione dei contenuti e le indicazioni sull'evoluzione che essa stessa può produrre.

Monitoraggio
Per garantire l'applicabilità delle Linee di indirizzo, Regione Lombardia ha previsto un monitoraggio a livello regionale e locale, affidando ad una Asl il coordinamento della attività di monitoraggio regionale che verrà realizzato a cura del gruppo regionale che ha contribuito a predisporre le linee, e definendo, nel secondo caso, indicazioni affinchè venga data piena applicazione ai protocolli d'intesa formali e si creino sinergie utili alla raccolta di dati e informazioni relativi all'andamento del sistema della protezione giuridica.

Ricerca nel sito di Anteas Brianza



Diventa volontario

Anteas Brianza - Via Dante, 28 - 20090 Monza (MB) - Orari: da lunedì a venerdì 9-13/14-17
Tel. 039.32.54.47 • 800687811 - Fax 039.32.73.92 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cod. Fisc. 94588400153

Copyright ©2012 Anteas Brianza >> Associazione Nazionale Terza Eta' Attiva per la Solidarieta'. Tutti i diritti riservati. Designed by Vincenzo Mallardo